fbpx

Prezzi Oneri e IVA: le novità del 2024

A partire dal 10 gennaio, circa tre milioni di clienti non sono più sotto il regime di tutela, (cioè quello amministrato dall’ARERA), ma hanno dovuto scegliere un fornitore del mercato libero. Questa novità è stata affiancata da un’altra ben poco gradita dal consumatore, cioè il reintegro degli oneri di sistema e dell’IVA sulla bolletta del Gas.

Ma perché sono stati reintegrati? Ricordate quando nel 2022 il governo aveva deciso di intervenire a causa dell’aumento dei prezzi del gas? Bene, quegli aiuti non ci saranno più. Questo significa che l’IVA tornerà a oscillare tra il 10% e il 22%, e gli oneri generali di sistema rientreranno nelle bollette. Un cambiamento che sicuramente si farà sentire sulle spese mensili.Soprattutto nel periodo invernale in cui i consumi sono tendenzialmente più alti.

Cosa Significa per Voi? Questi cambiamenti potrebbero spaventare, tuttavia il messaggio principale è semplice: è il momento di prestare attenzione alle vostre bollette e alle opzioni disponibili. I rincari si faranno sentire già da inizio 2024. In questo scenario in evoluzione, è fondamentale rimanere informati e valutare attentamente le proprie scelte. E noi di Greenius siamo qui per aiutarvi a navigare in queste acque un po’ agitate. 

Novità sul Canone Rai 2024 – Una Riduzione Benvenuta

Ci immergiamo ora in un argomento che tocca quasi tutti noi: il Canone Rai. Sì, avete letto bene, ci sono delle novità interessanti per il 2024 che meritano la nostra attenzione.

Per cominciare, una buona notizia: l’importo del canone Rai per l’anno 2024 è stato ridotto! Dopo essere stato di 90 euro per diversi anni, la legge di bilancio 2024 ha stabilito che il canone di abbonamento alla televisione per uso privato sarà di soli 70 euro per l’anno 2024. Questa riduzione di 20 euro non è solo un sollievo per il portafoglio, ma è anche un segno di come le politiche possano avere un impatto diretto sulle nostre spese quotidiane.

Perché Pagare il Canone? Una domanda che si fanno in molti. Questa imposta, che esiste da molti anni, serve a finanziare il servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale in Italia. Nel 2024, la RAI riceverà un contributo di 430 milioni di euro per migliorare la qualità dei suoi servizi su tutto il territorio nazionale. Questo include l’ammodernamento delle reti, lo sviluppo di nuove piattaforme distributive e la realizzazione di produzioni interne.

Chi Deve Pagare? Secondo la normativa vigente, chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento. Questo significa che se avete un televisore in casa, anche se non lo usate o non guardate i canali Rai, dovete comunque pagare il canone. Tuttavia, apparecchi come i computer, che ricevono programmi radiotelevisivi via Internet e non tramite segnale terrestre o satellitare, non sono soggetti a canone.

Greenius nel 2023

Con il primo numero del 2024 di GreenNews, vogliamo prendere un po’ di tempo per fare un bilancio di come è andato il 2023 e condividere i risultati con voi, in quanto, se abbiamo raggiunto questi obiettivi, il merito è anche e soprattutto vostro che ci avete dato fiducia e che molti di voi ce la continuano a dare da molti anni.

Il nostro impegno per offrire un servizio impeccabile si è tradotto in un’affidabilità senza precedenti: abbiamo garantito una risposta al telefono in meno di 30 secondi, permettendovi di ricevere assistenza in maniera tempestiva e efficiente. Le vostre mail sono state al centro delle nostre attenzioni e abbiamo mantenuto la promessa di rispondere entro 2 ore, dimostrando ancora una volta la nostra dedizione a soddisfare le vostre esigenze.

Siamo orgogliosi di annunciare che abbiamo registrato un aumento senza precedenti del 110% nel numero di clienti rispetto a gennaio 2023, un traguardo che riflette la fiducia e l’apprezzamento che avete dimostrato nei confronti dei nostri servizi. Questi risultati ci spingono a continuare a migliorare e a superare le vostre aspettative, assicurandoci di rimanere il vostro partner di fiducia nell’ottimizzazione e nella gestione ambientale.

Grazie per aver scelto Greenius, e siate certi che continueremo a lavorare con impegno e determinazione per offrirvi sempre il meglio anche nel 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi energia verde certificata